Home / Europa / Grecia, ragazzo assassinato per mano di Alba Dorata, arrestato il responsabile
Grecia - Atene oggi "Un giovane di 34 anni è morto. Il Fascismo morirà stanotte" Grèce - Athènes, aujourd'hui "Un jeune homme de 34 ans est mort. Le fascisme va mourir ce soir"

Grecia, ragazzo assassinato per mano di Alba Dorata, arrestato il responsabile

Ucciso a coltellate fuori da un caffé sulla strada Panayi Tsaldari ad Atene. Aveva 34 anni. Tutto è accaduto poco dopo la mezzanotte di ieri. Paul Fyssas, questo il nome della vittima,  era un cantante rap noto con il nome d’arte “Killah P” ed era un esponente del partito di sinistra ANTARSYA.

Negli ultimi tempi  aveva partecipato all’organizzazione di eventi musicali ed altre attività politiche nel quartiere in cui viveva.

In base a quanto hanno dichiarato i testimoni, gli aggressori erano militanti di estrema destra, appartenenti  ad Alba Dorata. Tutti erano vestiti con felpe nere e pantaloni mimetici. Ed erano più di dieci.

Prima di perdere conoscenza la vittima avrebbe però detto alla polizia il nome del suo principale aggressore, che avrebbe riconosciuto, e questa mattina la polizia l’ha identificato ed arrestato.

Duro il commento ufficiale di ANTARSYA, formazione politica dell’area antagonista, cui il ragazzo apparteneva:

“Oggi è una giornata nera per il popolo combattente. Paul Fyssas, 34 anni, militante del movimento antifascista, un uomo che ha messo la sua vita e l’arte al servizio della lotta contro il fascismo,  è stato assassinato per mano dei fascisti ! Un brutale omicidio politico! Inaccettabile che si parli di omicidio maturato negli ambienti delle tifoserie calcistiche. Nessuno può nascondere che quelli di Alba dorata sono degli assassini!”

E’ in corso una manifestazione antifascista ad Atene con concentramento in Piazza della Vittoria.

 

di Redazione

Scritto da Redazione

Ti potrebbe interessare

Nuit Debout:un remix de la Commune de Paris?

  di Luigi Pandolfi Les crises ont toujours une valeur constituante. Krisis (κρίσις) signifie choix, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *